La teca riproduce il motivo decorativo dell'orologio che Luigi Martin ha regalato a Teresa in occasione della sua prima Comunione (8 maggio 1884). Teresa scrive: "non rimasi insensibile alla festa di famiglia che ebbe luogo la sera della mia prima Comunione. Il bell'orologio che il mio Re mi regalò mi fece grande piacere" Ms A, 35v°.

La coppia biblica Sara e Tobia evoca il ruolo eminente della vocazione matrimoniale nella storia degli uomini come in quella della salvezza, dove i protagonisti, si lasciano determinare e guidare dalla volontà di Dio che li conduce con successo verso la "via della felicità". Anche i Beati Martin, come Sara e Tobia, sono stati chiamati ad incontrare l'amore seguendo Dio.

La scritta BEATORUM LUDOVICI ATQUE AZELIAE MARTIN CONIUGUM sottolinea il titolo con il quale la Chiesa riconosce la loro santità che ha arrichito la Storia della Chiesa con un episodio di pura luce. Le loro reliquie sono inserite sotto il monogramma di Cristo, coronati da Lui ora risplendono nella Chiesa del Suo stesso splendore. "Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo" (Mt 25, 31-46).

IL TEMA:

Sara e Tobia è tratto a partire dalla medaglia commemorativa che Luigi Martin regalò in ricordo delle sue nozze con Zelia Guérin celebrate nella parrocchia di Notre-Dame ad Alençon (Francia) il 13 luglio 1858. Secondo l'uso del tempo la medaglia venne benedetta dopo lo scambio delle fedi e consegnata da Luigi a Zelia come pegno delle loro reciproche promesse matrimoniali. L'originale, tuttora esistente, è conservato dalla Diocesi di Sées (Francia).

REALIZZAZIONE:

Fusione in bronzo argentato patinato antico (realizzata in due dimensioni):

a) diametro esterno 80mm, diametro interno 62mm, profondità: 10mm;

b) diametro esterno 45mm, diametro interno 34mm, profondità: 8mm.